Eventi Fondazione

<<  November 2018  >>
 Mo  Tu  We  Th  Fr  Sa  Su 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

FONDAZIONE CAPONNETTO SU QUANTO SUCCESSO A VITTORIA

Print
PDF

FEB 19 FONDAZIONE CAPONNETTO SU QUANTO SUCCESSO A VITTORIA Mafia:Fond. Caponnetto su attentato ragusano,serve intervento duro (AGI) - Roma, 19 feb. - "La Fondazione Caponnetto da tempo denuncia la durissima situazione che c'e' a Vittoria, nel ragusano. I diversi ceppi di mafia presenti a Vittoria ed in tutta la provincia di Ragusa, sono di serie "A". Le coraggiose denunce del giornalista Paolo Borrometi ne sono una testimonianza e anche la sua perdita di liberta' e' un esempio lampante. Purtroppo non sempre la situazione di gravita' viene presa nella giusta considerazione. Ieri si e' assistito all'ennesimo vile atto di intimidazione che ha, tra l'altro, ferito gravemente un operaio. Si affronti quindi la questione in modo duro senza aspettare oltre: e' quello che chiediamo al ministro dell'Interno, Marco Minniti". Lo ha affermato il presidente della Fondazione Caponnetto, Salvatore Calleri, relativamente all'ennesimo atto incendiario accaduto a Vittoria (Ragusa). (AGI) Rmx/Gim

FOCUS 2017 SU FIRENZE AREA PIAZZA INDIPENDENZA

Print
PDF

FOCUS 2017 CRIMINALITA' E DEGRADO SU FIRENZE – AREA PIAZZA INDIPENDENZA

(comprendente via Panicale, via Guelfa, via Nazionale e strade limitrofe)

 

LINK

ODORE DI TRIADI A FIRENZE

Print
PDF

Rivolta cinese:Fondazione Caponnetto, forte odore di triadi FIRENZE (ANSA) - FIRENZE, 30 GIU - La rivolta cinese di ieri all' Osmannoro potrebbe essere "non del tutto spontanea": è quanto ritiene Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Caponnetto, che in un'intervista a Lady Radio ha analizzato la dinamica della protesta. "Premesso che non faccio di tutta l'erba un fascio - dice Calleri - il comportamento di ieri, con la reazione ad un controllo di legalità, ricorda molto le reazioni che si vedono in alcune zone d'Italia ad altissima densità mafiosa". Per questo, ha aggiunto, "bisogna indagare a fondo, perché ieri ho sentito un forte odore delle triadi" ed è necessario "intensificare i controlli". Calleri ha spiegato di non condividere ciò che dice chi parla di "accanimento" nei confronti della comunità orientale: "Va ripristinata la legalità, non posso dare a nessuna comunità, né italiana né straniera, la possibilità di controllare un territorio senza che nessuno possa entrare da fuori". (ANSA).

REPORT MAFIA CINESE 2016

Print
PDF

Oggi è uscito il report sulla mafia cinese a Firenze, Prato e dintorni.

REPORT

 

http://stopmafia.blogspot.ch/2016/07/criminalita-cinese-report-2016.html

INTERROGAZIONE SEN LUMIA SU BENE CONFISCATO IN PIAZZA SIGNORIA

Print
PDF

ePub Versione per la stampa Mostra rif. normativi Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-05740 Atto n. 4-05740 Pubblicato il 3 maggio 2016, nella seduta n. 619 LUMIA - Al Ministro dell'interno. - Premesso che, secondo quanto risulta all'interrogante: a Firenze, in piazza della Signoria n. 7, vi è un edificio del Cinquecento, che, da quanto si apprende, dalle notizie di stampa ben riassunte in un blog è stato confiscato al signor Raffaele Monticelli. Nel 2002 il signor Monticelli era stato condannato dal GUP del tribunale di Foggia a 4 anni di reclusione per essere il promotore di un'organizzazione, finalizzata alla ricettazione di reperti archeologici; nell'Osservatorio dei beni confiscati della Regione Toscana non è presente l'appartamento confiscato sito in piazza della Signoria all'interno di palazzo Uguccioni; sembra che gli enti locali e la Regione Toscana non abbiano esercitato su richiesta dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC) il loro diritto di prelazione per il riutilizzo sociale dell'immobile confiscato alle mafie; la fondazione "Antonino Caponnetto" con sede a Firenze, nel settembre 2015, ha chiesto in un incontro effettuato con il direttore generale prefetto Umberto Postiglione, l'assegnazione all'ANBSC per 2 immobili siti a Firenze: un immobile sito in via Giotto confiscato ad un usuraio fiorentino da destinare ad uso di sede operativa del progetto di educazione alla legalità e cittadinanza attiva denominato "Sentinelle della legalità" che vede coinvolte molte scuole presenti in Toscana, Veneto, Lazio, Sardegna e Sicilia, ed un secondo immobile, in piazza della Signoria, per utilizzarlo come luogo di memoria della strage mafiosa avvenuta nella notte tra il 26 e 27 maggio 1993 in via dei Georgofili che dista dal luogo poche centinaia di metri, si chiede di sapere: se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza dell'eventuale mancato censimento nell'Osservatorio della Regione Toscana dell'appartamento confiscato sito in piazza della Signoria all'interno di palazzo Uguccioni; se sia a conoscenza dell'assegnazione dell'appartamento confiscato ed eventualmente chi sia il gestore e se l'utilizzo sociale del bene sia attuato come previsto dalla legge.

Copyright ©2009 AntoninoCaponnetto.it - All right Reserved by Esociety.it & www.dipleedizioni.it

Questo sito web usa i cookie (anche di terze parti) per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla legge sulla cookie policy. Ulteriori informazioni.

Accetto i cookie.

EU Cookie Directive Module Information